Brembio|Camairago|Casalpusterlengo|Caselle|Castelnuovo|Castiglione|Cavacurta|Codogno|Corno Giovine
Moda
Segnala Notizia
Contattaci
Note Legali
Privacy
Fombio|Guardamiglio|Livraga|Maccastorna|Maleo|Meleti|Orio|Ospedaletto|San Fiorano|San Rocco|Santo Stefano|Somaglia|Senna|Terranova
 HOMEPAGE > Libertà > Codogno > ARTICOLO Archivio < 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 >  
La biglietteria della stazione apre a singhiozzo,ticket in carrozza senza sovrapprezzo
Dieci treni bloccati da un guasto
Mattinata di passione per centinaia di pendolari diretti a Milano
Codogno - Tempo continuato addio. La biglietteria della stazione ferroviaria di Codogno ormai da alcuni mesi non rispetta più l’orario continuato dalle 6 del mattino fino alle 19 e 10: all’inizio di ogni mese, infatti compare un cartello che indica i “tagli” di orari, presumibilmente per la mancanza di personale: per esempio fino al prossimo 12 giugno il servizio terminerà alle 12 e 35, mentre il 13 giugno lo sportello sarà addirittura chiuso. Ormai la situazione si protrae da alcune settimane e le Fs fanno sapere che si può acquistare il ticket sui treni, senza sovrapprezzo.

Intanto, ieri mattina si sono registrati altri ritardi lungo la linea Piacenza-Milano a causa di un guasto lungo la linea tra Secugnago e Lodi. Sono risultati in ritardo una decina di convogli. In uno dei treni “lumaca” si trovava pure uno dei responsabili del comitato pendolari di Casale, Roberto Borghi. “Ieri mattina il treno 20422 di cui è prevista la partenza da Casalpusterlengo alle ore 7 e 33 ha lasciato la stazione puntuale, ma dopo qualche centinaio di metri si è fermato - ha fatto sapere in una nota Borghi -. Dopo circa 20 minuti è passato il capotreno avvertendo i passeggeri che la linea era interrotta tra Secugnago e Lodi.

Come al solito, il personale della stazione non ha però dato alcuna comunicazione di possibili ritardi: per fortuna, dopo aver raggiunto la stazione di Secugnago e dopo un’ulteriore sosta di 20 minuti, il treno è ripartito giungendo a Milano con circa 40 minuti di ritardo e così per tutti gli altri treni in coda”.

Anche Alessandro Grecchi di Caselle Landi si è trovato in mezzo ai disservizi, suo malgrado.

“La settimana non è iniziata nel migliore dei modi: salito sul treno 2912 Parma-Sesto San Giovanni delle 7 e 44 a Codogno ho notato che l’ultima carrozza era, praticamente, murata e pertanto io e altri pendolari ci siamo messi in piedi nella penultima e nelle terz’ultima”. A Casale, poi l’improvvisa fermata per guasto tecnici lungo la linea. “Il treno è stato fermo per circa 15 minuti appena fuori la stazione di Secugnago - ha spiegato Grecchi -. Poi ha ripreso la corsa fino a Lodi e le Fs non si sono messe d’accordo nemmeno sui minuti di ritardo: la voce automatica del treno diceva 30 minuti, il tabellone a Lodi indicava 25 minuti”. A questo punto, i pendolari hanno dovuto trasbordare sul 2662 Mantova-Milano delle 7 e 21 a Codogno.
Autore: Matteo Spagnoli Fonte: Libertà, 08 Giugno 2010
  • La Mta alla conquista del mondo: prossima apertura in Messico (27.05.2015)
  • Profughi, è scontro sul presidio della Lega (27.05.2015)
  • Luci spente sulla movida in città: chiudono i locali del divertimento (26.05.2015)
  • In attesa dell’appalto, l’erba è sempre più alta (26.05.2015)
  • Incontri e show: torna a Casale la Fiera del latte (25.05.2015)
  • Alla guida sotto l’effetto di droga (25.05.2015)
  • Profughi, scintille tra la Lega e la giunta (25.05.2015)
  • In chiesa l’omaggio a don Tansini: «Prete schivo ma aperto al dialogo» (25.05.2015)
  • «Niente profughi all’Orient Express» (23.05.2015)
  • Caso profughi: sopralluogo nell’ex albergo (22.05.2015)
  • Ora sono due i migranti ospitati in una casa (22.05.2015)
  • Conto alla rovescia per la tradizionale Ciclolonga delle rose (22.05.2015)
  • Alienazioni, il Comune ci riprova: ex edicola e farmacia sul mercato (21.05.2015)
  • Maxi ribassi per due incarichi: polemica della Confartigianato (20.05.2015)
  • Bilancio 2015, in municipio scatta la tregua sul fronte tasse (19.05.2015)
  • MENDICANTI MOLESTI, ANCORA POLEMICA IL SINDACO SI SCAGLIA CONTRO LA LEGA (16.05.2015)
  • Case gratis alle famiglie in difficoltà: entra nel vivo il piano del Comune (15.05.2015)
  • Mendicanti ai semafori della città: «Pensiamo al sequestro dei soldi» (14.05.2015)
  • ERBA ALTA, SCATTA IL PIANO D’EMERGENZA (14.05.2015)
  • «Quella rotatoria è pericolosissima» (13.05.2015)
  • AL MOMENTO NON ESISTONO COMMENTI SU QUESTO ARTICOLO
    PUOI INSERIRE UN'OPINIONE COMPILANDO IL FORM
    Il Tuo Nome:
    La Tua Email (non sarà pubblicata):

    Privacy | Note Legali | Contattaci P.Iva 06485780966 - 2010 © Fombio.com è un sito di Alessandro Gaudenzi