Fombio.com usa sia cookies propri, sia cookies di terze parti. Per navigare il sito è necessario acconsentirne l'utilizzo. [Acconsenti] [Approfondisci]
Brembio|Camairago|Casalpusterlengo|Caselle|Castelnuovo|Castiglione|Cavacurta|Codogno|Corno Giovine
Moda
Segnala Notizia
Contattaci
Note Legali
Privacy
Fombio|Guardamiglio|Livraga|Maccastorna|Maleo|Meleti|Orio|Ospedaletto|San Fiorano|San Rocco|Santo Stefano|Somaglia|Senna|Terranova
 HOMEPAGE > Libertà > Codogno > ARTICOLO Archivio < 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 >  
La biglietteria della stazione apre a singhiozzo,ticket in carrozza senza sovrapprezzo
Dieci treni bloccati da un guasto
Mattinata di passione per centinaia di pendolari diretti a Milano
Codogno - Tempo continuato addio. La biglietteria della stazione ferroviaria di Codogno ormai da alcuni mesi non rispetta più l’orario continuato dalle 6 del mattino fino alle 19 e 10: all’inizio di ogni mese, infatti compare un cartello che indica i “tagli” di orari, presumibilmente per la mancanza di personale: per esempio fino al prossimo 12 giugno il servizio terminerà alle 12 e 35, mentre il 13 giugno lo sportello sarà addirittura chiuso. Ormai la situazione si protrae da alcune settimane e le Fs fanno sapere che si può acquistare il ticket sui treni, senza sovrapprezzo.

Intanto, ieri mattina si sono registrati altri ritardi lungo la linea Piacenza-Milano a causa di un guasto lungo la linea tra Secugnago e Lodi. Sono risultati in ritardo una decina di convogli. In uno dei treni “lumaca” si trovava pure uno dei responsabili del comitato pendolari di Casale, Roberto Borghi. “Ieri mattina il treno 20422 di cui è prevista la partenza da Casalpusterlengo alle ore 7 e 33 ha lasciato la stazione puntuale, ma dopo qualche centinaio di metri si è fermato - ha fatto sapere in una nota Borghi -. Dopo circa 20 minuti è passato il capotreno avvertendo i passeggeri che la linea era interrotta tra Secugnago e Lodi.

Come al solito, il personale della stazione non ha però dato alcuna comunicazione di possibili ritardi: per fortuna, dopo aver raggiunto la stazione di Secugnago e dopo un’ulteriore sosta di 20 minuti, il treno è ripartito giungendo a Milano con circa 40 minuti di ritardo e così per tutti gli altri treni in coda”.

Anche Alessandro Grecchi di Caselle Landi si è trovato in mezzo ai disservizi, suo malgrado.

“La settimana non è iniziata nel migliore dei modi: salito sul treno 2912 Parma-Sesto San Giovanni delle 7 e 44 a Codogno ho notato che l’ultima carrozza era, praticamente, murata e pertanto io e altri pendolari ci siamo messi in piedi nella penultima e nelle terz’ultima”. A Casale, poi l’improvvisa fermata per guasto tecnici lungo la linea. “Il treno è stato fermo per circa 15 minuti appena fuori la stazione di Secugnago - ha spiegato Grecchi -. Poi ha ripreso la corsa fino a Lodi e le Fs non si sono messe d’accordo nemmeno sui minuti di ritardo: la voce automatica del treno diceva 30 minuti, il tabellone a Lodi indicava 25 minuti”. A questo punto, i pendolari hanno dovuto trasbordare sul 2662 Mantova-Milano delle 7 e 21 a Codogno.
Autore: Matteo Spagnoli Fonte: Libertà, 08 Giugno 2010
  • Muore a soli 4 anni per un tumore (29.08.2015)
  • Maxi furto di rame, salta la corrente (29.08.2015)
  • Hexion, costerà 200mila euro bonificare l’area dei veleni (29.08.2015)
  • Elezioni comunali, motori già caldi (28.08.2015)
  • ULTIMA TAPPA LODIGIANA PER IL VESCOVO MCKEOWN (28.08.2015)
  • FURTO SUL CAMION POI IL PRELIEVO: FERMATI I DUE LADRI (26.08.2015)
  • Il vescovo Donal Mckeown farà visita oggi nella Bassa (26.08.2015)
  • LADRI ALL’OPERA ALL’INCALCA, ARRESTO PER DROGA A CASALE (26.08.2015)
  • Aule didattiche e uffici nell’ex convento Clarisse (25.08.2015)
  • Un fiume di gasolio sulla rotonda (25.08.2015)
  • Terranova invaso dai camion, il sindaco ora scrive al prefetto (22.08.2015)
  • Rifiuti, troppi abbandoni: arriva un altro spazzino (22.08.2015)
  • Muri sbriciolati, erbacce e rifiuti: ecco il cimitero (21.08.2015)
  • LA CITTÀ AL BUIO, L’ASSESSORE: «INTERVENIAMO DOVE POSSIAMO» (21.08.2015)
  • Una settimana di black-out: il Don Bosco rimane al buio (20.08.2015)
  • SI È SPENTO A 81 ANNI DANILO LOCATELLI: FONDÒ LA FABBRICA DEI TUBI IN PLASTICA (19.08.2015)
  • IL BOCCIODROMO HA TROVATO UN NUOVO GESTORE (19.08.2015)
  • «I trattori non ci fanno più vivere» (19.08.2015)
  • Assalto all’agenzia interinale, spariscono 21 tablet e 4 computer (18.08.2015)
  • PANNELLI SOLARI SUGLI OSPEDALI: «ANCORA SPENTI, SPRECO DI SOLDI» (18.08.2015)
  • AL MOMENTO NON ESISTONO COMMENTI SU QUESTO ARTICOLO
    PUOI INSERIRE UN'OPINIONE COMPILANDO IL FORM
    Il Tuo Nome:
    La Tua Email (non sarà pubblicata):

    Privacy | Note Legali | Contattaci P.Iva 06485780966 - 2010 © Fombio.com è un sito di Alessandro Gaudenzi