Fombio.com usa sia cookies propri, sia cookies di terze parti. Per navigare il sito è necessario acconsentirne l'utilizzo. [Acconsenti] [Approfondisci]
Brembio|Camairago|Casalpusterlengo|Caselle|Castelnuovo|Castiglione|Cavacurta|Codogno|Corno Giovine
Moda
Segnala Notizia
Contattaci
Note Legali
Privacy
Fombio|Guardamiglio|Livraga|Maccastorna|Maleo|Meleti|Orio|Ospedaletto|San Fiorano|San Rocco|Santo Stefano|Somaglia|Senna|Terranova
 HOMEPAGE > Il Cittadino > Fombio > ARTICOLO Archivio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 >  
TRAGEDIA - L’UOMO CHE HA PERSO LA VITA DOMENICA NEL DRAMMATICO INCIDENTE AL PASSAGGIO A LIVELLO DI MALEO ERA IL “RE DEI SUPERMERCATI” DELLA BASSA, IMPRENDITORE 77ENNE DI ORIGINI MILANESI DA TEMPO RESIDENTE A FOMBIO
Travolto dal treno, è Bruno Bocca
La vittima abitava al villaggio “La Costa”, dov’era arrivato dopo aver vissuto a Codogno. Stava tornando dopo un giornata trascorsa in un golf club di Cremona
Fombio - Era il “re dei supermercati” della Bassa Lodigiana. Bruno Bocca, milanese di 77 anni ma da una quindicina residente a Fombio e prima ancora a Codogno, è morto domenica nel drammatico incidente al passaggio a livello di Maleo, travolto con la sua auto dal regionale di Trenord 2661 partito da Milano centrale alle 18.20 e diretto a Mantova. Sulla sua Mercedes Classe B stava rincasando dopo un weekend al golf club “Il Torrazzo” di Cremona dove aveva partecipato a un torneo come faceva abitualmente. All’attraversamento ferroviario di Maleo l’imprevisto: le sbarre si erano da poco abbassate per far transitare il regionale e il 77enne ha abbattuto con l’auto una stanga proprio al passaggio del treno. La sua auto è stata travolta e Bocca è morto sul colpo. Ora la salma si trova presso la camera mortuaria dell’ospedale di Casale in attesa dell’autopsia.

SCONCERTO IN PAESE

La notizia della tragedia è trapelata solo in tarda notte a Fombio, e ieri mattina per strada e all’uscita da Messa non si parlava d’altro. Il 77enne a dire il vero non frequentava troppo il paese, le sue amicizie erano per lo più a Retegno, dove lo si poteva incontrare all’oratorio o a casa di amici, ma i vicini o chi gli rivolgeva anche un semplice saluto lo ricordavano ieri come un “signore”, un uomo per bene dal temperamento pacato che «non correva forte in macchina», per cui resta inspiegabile cosa possa essergli accaduto. Forse un malore, ma al momento è solo un’ipotesi. Le cause per cui non ha rispettato il “rosso” al passaggio a livello restano da chiarire e per avere una risposta si dovrà attendere l’esame autoptico.

STIMATO IMPRENDITORE

Nella Bassa Lodigiana Bruno Bocca era uno stimato imprenditore, e a Codogno in particolare il suo ricordo è legato all’apertura del primo supermercato A&O in via Roma, davanti alla pasticceria Cornali. Di lì era stato tutto un crescendo, Bocca aveva inaugurato anche l’A&O di Casale, San Colombano e Castelleone, per poi, all’età di 65 anni, mollare tutto e godersi un po’ la vita. A Fombio risiedeva al villaggio “La Costa”, dov’era arrivato dopo aver vissuto a lungo con la famiglia in viale Resistenza a Codogno. Lascia le figlie Barbara e Roberta, entrambe adulte. Separato dalla moglie, viveva ormai solo e negli ultimi quindici anni la governante era diventata una di famiglia. Si capisce così il suo turbamento alla notizia della morte del 77enne: «Era un uomo d’altri tempi, una persona rispettosa e molto umile – commentava ieri la donna trattenendo a fatica l’emozione -. Mi conosceva da quindici anni e non ha mai smesso di darmi del “lei”». L’eleganza e i modi gentili sono i tratti su cui tutti convengono ricordando l’imprenditore. Così lo stesso sindaco di Fombio Franco Stefanoni: «Lo vedevo a Messa a Retegno, era una persona per bene. Il mio cordoglio va alla famiglia».
Autore: LAURA GOZZINI Fonte: Il Cittadino, 18 Luglio 2017
  • «Bruno sempre pronto al dialogo, non faticherà a dare del tu a Dio» (22.07.2017)
  • L’AMICO SERGIO MEAZZA FATICA A CREDERCI: «DOMENICA STAVA BENE, NON AVEVA NIENTE» (18.07.2017)
  • Travolto dal treno, muore un 77enne (17.07.2017)
  • Prende forma la scuola di Fombio, il Comune preme sull’acceleratore (22.06.2017)
  • PARCO DEL BREMBIOLO, LA GESTIONE RESTA AUTONOMA (21.06.2017)
  • Il Tar dà il via libera al maxi appalto rifiuti (13.06.2017)
  • RUBA LA DUE RUOTE MA I CARABINIERI LO ACCIUFFANO (08.06.2017)
  • DAL MODENESE RINGRAZIAMENTO ALLA PARROCCHIA (07.06.2017)
  • CINQUE RICHIEDENTI ASILO OSPITATE IN UN’ABITAZIONE ALLA CASCINA COLOMBINA (30.05.2017)
  • Rifiuti fuori dalla discarica: il Comune non cancellerà le multe (27.05.2017)
  • Giornata del sollievo, cure palliative al centro (25.05.2017)
  • «Buttatevi a capofitto nella carità» (23.05.2017)
  • Esame alle linee elettriche con ispezioni in elicottero (16.05.2017)
  • TELECAMERE ACCESE, MULTE AGLI INCIVILI (11.05.2017)
  • RIFIUTI LASCIATI FUORI DALLA PIAZZOLA (09.05.2017)
  • Sempre più auto senza assicurazione (13.04.2017)
  • UN CAPRIOLO NEL GIARDINO DI UN’ABITAZIONE DEL CENTRO (08.04.2017)
  • Polo scolastico, via ai cantieri per materna e nuova sala (30.03.2017)
  • Sul trafficante interviene l’Esercito italiano (30.03.2017)
  • Appalto rifiuti, la cordata della Bassa batte Sogir (30.03.2017)
  • AL MOMENTO NON ESISTONO COMMENTI SU QUESTO ARTICOLO
    PUOI INSERIRE UN'OPINIONE COMPILANDO IL FORM
    Il Tuo Nome:
    La Tua Email (non sarà pubblicata):

    Privacy | Note Legali | Contattaci 2017 © Fombio.com