Fombio.com usa sia cookies propri, sia cookies di terze parti. Per navigare il sito è necessario acconsentirne l'utilizzo. [Acconsenti] [Approfondisci]
Brembio|Camairago|Casalpusterlengo|Caselle|Castelnuovo|Castiglione|Cavacurta|Codogno|Corno Giovine
Moda
Segnala Notizia
Contattaci
Note Legali
Privacy
Fombio|Guardamiglio|Livraga|Maccastorna|Maleo|Meleti|Orio|Ospedaletto|San Fiorano|San Rocco|Santo Stefano|Somaglia|Senna|Terranova
 HOMEPAGE > Il Cittadino > Casalpusterlengo > ARTICOLO Archivio < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 >  
IL CASO - LA LEGA NORD CONTRO IL BANDO D’ALIENAZIONE «DALLE MAGLIE TROPPO LARGHE»
L’ex casa di riposo in vendita: «Si rischia l’arrivo di profughi»
Per il Carroccio potrebbe avere un mercato come luogo destinato ai rifugiati: «Questione presa sottogamba»
Casalpusterlengo - «Rischio profughi nella ex casa di riposo. Tutta colpa di un bando d’alienazione dalle maglie troppo larghe». L’amministrazione comunale pubblica il bando per la vendita della vecchia casa di riposo di piazza Cappuccini,ma la Lega nord di Casale lancia l’allarme. Le offerte in busta chiusa dovranno pervenire entro le 12 del prossimo 15 maggio,mentre la procedura si svolgerà il 16 maggio alle 10. Unico criterio di valutazione è il massimo rialzo sul prezzo base di 750 mila euro, l’immobile avrà un vincolo alla realizzazione di strutture socio-sanitarie e assistenziali. Proprio i termini così generici del bando preoccupano e non poco la Lega Nord. «Nel bando dell’alienazione non è richiesto alcun tipo di progetto, non ci sono punteggi rispetto alla qualità della proposta, non c’è niente – spiega il segretario della Lega nord Fabio Grazioli -. In poche parole, possiamo ritrovarci di tutto. E oggi come oggi l’emergenza più vera sul territorio è quella rappresentata dai profughi. Una struttura che andasse ad accogliere richiedenti asilo avrebbe le caratteristiche socio-sanitarie e assistenziali, così generiche, richieste nel bando. E a quel punto il Comune non avrebbe più strumenti per opporsi. L’amministrazione ha preso sotto gamba la questione, allettata dall’idea di poter incassare in fretta, il più in fretta possibile, i soldi della vendita. Ma in questo modo espone tutta Casale al rischio forte di ospitare centinaia di profughi proprio di fronte al santuario dei Cappuccini». Un’ipotesi che nascerebbe dunque dalla fretta di incassare e che troverebbe terreno fertile in un’operazione che la maggioranza non ha voluto discutere né condividere con nessuno. «Perché tutta questa fretta, c’è forse un accordo di massima con un operatore sociosanitario per una casa di riposo privata? Se così fosse, si giochi a carte scoperte, si presenti un progetto e si discuta di quello – afferma Grazioli -. Il bando è libero e aperto, e alla fine l’immobile lo porterà a casa chi offrirà di più, con buona pace delle intenzioni e degli eventuali accordi». Ma l’ex casa di riposo potrebbe avere mercato come struttura di accoglienza dei richiedenti asilo? Per la Lega nord assolutamente sì, lo dimostrano i conti economici. «L’investimento iniziale sarebbe alto di sicuro, ma con altri 100 mila euro si potrebbe sistemare l’edificio per gli standard richiesti dalla prefettura di Lodi – dice il consigliere d’opposizione ed ex sindaco Flavio Parmesani -. Un investimento molto più conveniente che non acquistare un appartamento per ospitarli: con 150 richiedenti asilo, in solo un anno il gestore potrebbe facilmente rientrare dell’investimento e andare già a fare utili consistenti». La Lega Nord però non starà a guardare: nei prossimi giorni è previsto un incontro con le altre forze di minoranza per una strategia comune per opporsi all’alienazione, con l’ipotesi di un referendum consultivo sempre più calda.
Autore: ANDREA BAGATTA Fonte: Il Cittadino, 21 Aprile 2017
  • Al via l’intervento sul campanile, i cantieri dureranno tre mesi (28.04.2017)
  • I carabinieri lo vedono all’opera: il ladro di gasolio finisce in cella (26.04.2017)
  • La caserma dei vigili del fuoco pronta ad accogliere i poliziotti (25.04.2017)
  • Esuberi e cassa integrazione, aria di crisi all’azienda Sivam (22.04.2017)
  • GLI ALBERI DEI BAMBINI HANNO MESSO LE PRIME FOGLIE (21.04.2017)
  • TRE ESCURSIONI ORGANIZZATE DALLA POLISPORTIVA (19.04.2017)
  • A un anno dalla denuncia il Peep 4 resta un deserto (18.04.2017)
  • La roggia si mangia la strada, ma non si sa chi deve intervenire (15.04.2017)
  • ARRIVANO LE RUSPE PER LA CICLABILE TARGATA SORGENIA (14.04.2017)
  • Un futuro per la palazzina Samor: sarà il magazzino del cibo solidale (13.04.2017)
  • SARANNO PIANTATE 16 NUOVE QUERCE NELLE AREE VERDI (13.04.2017)
  • Ha investito un ragazzino a piedi, denunciato il pirata della strada (12.04.2017)
  • Logistica e coop, la maggioranza: «Serve indagine nelle aziende» (11.04.2017)
  • Rugbista morto, è allarme meningite (08.04.2017)
  • La logistica mette gli occhi sui terreni dell’ex Seliport (08.04.2017)
  • L’AUTO SBANDA SULL’ASFALTO BAGNATO, PAURA PER DUE PENDOLARI (06.04.2017)
  • Finisce all’asta l’impero Morosini, venerdì la vendita in tribunale (05.04.2017)
  • I 5 Stelle: «A Zorlesco la spazzatura è ovunque» (05.04.2017)
  • Zorlesco assediata dai trattori: «Blocchi e divieti non servono» (04.04.2017)
  • DROGA E BILANCINI NELL’ABITAZIONE DEL 27ENNE FERMATO IN UN BAR (01.04.2017)
  • AL MOMENTO NON ESISTONO COMMENTI SU QUESTO ARTICOLO
    PUOI INSERIRE UN'OPINIONE COMPILANDO IL FORM
    Il Tuo Nome:
    La Tua Email (non sarà pubblicata):

    Privacy | Note Legali | Contattaci 2017 © Fombio.com