Fombio.com usa sia cookies propri, sia cookies di terze parti. Per navigare il sito è necessario acconsentirne l'utilizzo. [Acconsenti] [Approfondisci]
Brembio|Camairago|Casalpusterlengo|Caselle|Castelnuovo|Castiglione|Cavacurta|Codogno|Corno Giovine
Moda
Segnala Notizia
Contattaci
Note Legali
Privacy
Fombio|Guardamiglio|Livraga|Maccastorna|Maleo|Meleti|Orio|Ospedaletto|San Fiorano|San Rocco|Santo Stefano|Somaglia|Senna|Terranova
 HOMEPAGE > Il Cittadino > Lodi > ARTICOLO Archivio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 >  
L’EMERGENZA - LA MAPPA DELL’ACCOGLIENZA COORDINATA DALLA PREFETTURA DI LODI CHE HA ORGANIZZATO DIVERSI BANDI PER DISTRIBUIRE I RICHIEDENTI ASILO SUL TERRITORIO: LA SPESA MENSILE È DI CIRCA 850MILA EURO
Profughi a quota mille, ecco dove sono
Il vice prefetto Savastano fa il punto sui controlli: «Sette i sopralluoghi effettuati nel secondo semestre del 2016 da cui non sono emerse gravi irregolarità»
Lodi - Sono 965 i profughi ospitati nel Lodigiano, distribuiti in 30 dei 61 comuni. Il servizio di accoglienza è coordinato dalla Prefettura di Lodi, che da tre anni ha bandito sei gare pubbliche per selezionare gli operatori: luglio 2014; febbraio, luglio, novembre 2015; febbraio e agosto 2016.«In questi giorni sarà esperita la settima gara per assegnare il servizio di accoglienza per il 2017», annuncia il viceprefetto vicario Mariano Savastano. I richiedenti asilo sono stati dislocati nei centri di accoglienza temporanea (907) e altri 58 sono stati inseriti nel circuito Sprar, Sistema di protezione per i richiedenti asilo (35 nel Comune di Lodi e altri 23 a San Martino in Strada). Per far fronte al vitto, alloggio e integrazione degli stranieri la spesa si attesta intorno ai 850mila euro al mese, fondi che vengono erogati dalla Prefettura ai singoli operatori (società, cooperative e onlus) sulla base dei bandi. Per quanto riguarda gli arretrati ancora da versare, dalla Prefettura hanno precisato, che«al momento è in fase di verifica amministrativo contabile e liquidazione il bimestre agosto-settembre 2016».«La liquidazione avviene soltanto a seguito di un approfondito e puntuale controllo sulla corretta rendicontazione da parte delle strutture – specifica Savastano -, in particolare viene richiesta una documentata relazione dei servizi, con assistenza medica, legale, psicologica, corsi di alfabetizzazione, resi agli ospiti, viene effettuato il controllo contabile di tutte le presenze e la liquidazione del pocket-money avviene solo previo riscontro della firma sulla quietanza per ricevuta da parte degli ospiti». Per quanto riguarda invece i controlli, Savastano ha informato che si svolgono le verifiche di legge per le procedure di gara. E durante la gestione sono effettuati dei sopralluoghi. Sulla base di quanto stabilito dal Viminale, è stata costituita una commissione per il monitoraggio e controllo delle strutture di accoglienza, con due funzionari coordinati dal capo di gabinetto della Prefettura Francesco Ramunni. Il mandato della commissione comprende l’accertamento della qualità del servizio rispetto a quanto stabilito dalla convenzione.

Nel secondo semestre del 2016 sono stati effettuati sette sopralluoghi. «Durante le visite ispettive non sono emerse gravi irregolarità– assicurano dalla Prefettura–ma si è ritenuto opportuno formulare prescrizioni inerenti il mantenimento di migliori condizioni igieniche e sanitarie.

Nel marzo 2016 la struttura gestita da Alpa srl è stata oggetto di una visita ispettiva dell’agenzia Onu per i rifugiati che l’ha giudicata idonea e adeguata alla funzione svolta.

Per il 2017 è previsto un potenziamento dei controlli, che saranno effettuati con cadenza periodica, in compatibilità con le risorse a disposizione». Ecco i comuni dove si trovano le strutture con gli stranieri:Boffalora d’Adda, Borgo San Giovanni, Brembio,Casalpusterlengo, Castiraga Vidardo, Cavenago d’Adda, Cervignano d’Adda, Codogno, Cornegliano Laudense, Corno Vecchio, Crespiatica, Fombio, Graffignana, Lodi, Lodi Vecchio, Maleo, Massalengo, Meleti, Orio Litta, Ospedaletto Lodigiano,Pieve Fissiraga, San Fiorano, San Martino in Strada, Sant’Angelo Lodigiano, Secugnago, Somaglia, Terranova dei Passerini, Tavazzano con Villavesco, Valera Fratta e Zelo Buon Persico.

Rispetto ai bandi del 2016, ecco le cooperative entrate nella graduatoria stilata dopo le gare in Prefettura. Nel primo bando sono 16 realtà: cooperativa sociale Rinnovamento, Alpa srl, Emmaus onlus, Consorzio Connecting people (inserito con riserva in attesa di documentazione, si legge nel documento ufficiale), cooperativa sociale Famiglia nuova, Multiethnic destination international srl, società Minerva srl, associazione Comunità Alfa Omega, società cooperativa sociale Il Melograno, Movimento Lotta Fame del Mondo, Milano solidale onlus, società cooperativa D. L. servizi, associazione Progetto insieme, società Paradiso srl, Integra onlus, gli Amici di Madre Teresa Giuliani società cooperativa. Nel secondo bando 2016 sono altre tre realtà: società cooperativa Azione sociale arl onlus, Rti migrazioni impresa sociale-immobiliare San maurizio srl e Santa Francesca Cabrini srl Sb.
Autore: MATTEO BRUNELLO Fonte: Il Cittadino, 21 Gennaio 2017
  • Schianto tra un’auto e un furgone (29.04.2015)
  • Danni ingenti a Fombio e San Fiorano (16.11.2014)
  • Provincia, Soldati presidente (30.09.2014)
  • Oggi si vota per i vertici della nuova Provincia (28.09.2014)
  • Due candidati e 4 liste per la nuova Provincia (19.09.2014)
  • Auto fuori strada: ferito un 33enne di Guardamiglio (09.09.2014)
  • Controlli di vicinato per prevenire i furti (04.09.2014)
  • Svolta nella vertenza dei presidi esclusi: i giudici del Tar chiedono nuovi documenti (10.08.2014)
  • Presidi esclusi, slitta l’udienza (26.02.2014)
  • I mancati presidi si ribellano (11.02.2014)
  • Slot machine e compro oro: raffica di controlli nel 2013 Crescono i furti in provincia (22.01.2014)
  • Arriva lo sportello del catasto per i comuni della gestione associata (27.12.2013)
  • Edilizia, segnali positivi dalle infrastrutture (25.10.2013)
  • Il ciclista di Retegno in Neurologia a Lodi (15.09.2013)
  • In su la porta al Trianòn gh’è Pegura (17.07.2013)
  • Concorso presidi, tutto da rifare (14.07.2013)
  • Schneider, sono 103 i dipendenti che si trasferiranno a Stezzano (02.07.2013)
  • Ancora grave l’uomo travolto da un Suv (28.06.2013)
  • Ruba una bicicletta e finisce sotto l’auto (27.06.2013)
  • La popolazione cresce, ma a passo di lumaca (27.06.2013)
  • Privacy | Note Legali | Contattaci 2017 © Fombio.com